1
3
2

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Riprende la riqualificazione idraulica del Navile
notizia pubblicata in data : domenica 24 maggio 2020
Riprende la riqualificazione idraulica del Navile

Proseguirà nei prossimi giorni l'intervento di riqualificazione idraulica del canale Navile: ha inizio l'attività di dragaggio dei detriti e del fango accumulatisi nell'alveo nel corso degli anni. I lavori di rimozione dei depositi partiranno dalla Bova e proseguiranno fino al sostegno del Battiferro.

 

Questa attività consentirà il ripristino della cosiddetta livelletta di fondo del Navile, cioè della pendenza necessaria alle acque per defluire con regolarità, per ridurre al minimo nei prossimi anni il rischio di ristagni con conseguenti cattivi odori.

 

La Regione Emilia-Romagna - cui compete la gestione del canale Navile - ha autorizzato la messa in secca dell'alveo al fine di poter asportare fanghi e detriti. A tutela della fauna ittica, gli ittiologi incaricati dalla Bonifica Renana stanno prelevando, catalogando e riallocando in ambiente acquatico idoneo i pesci che si trovano nel corso d'acqua, in modo da garantirne la sopravvivenza. 

 

Si avvisano i cittadini che la messa in secca del Navile e le attività di scavo e movimentazione dei fanghi potranno portare con sè un aumento temporaneo dei cattivi odori e qualche disagio.

D'altra parte, questo intervento è finalizzato al recupero della piena funzionalità idraulica del canale, con effetti positivi sia sui ristagni che sui cattivi odori.

 

Si potrà così procedere anche alla riattivazione delle porte vinciane al sostegno del Battiferro, da tempo bloccate dai depositi di fango.

 

Risultato
  • 3
(630 valutazioni)