1
3
2

L’etá napoleonica

Il periodo napoleonico fu molto importante, perché avvió la riorganizzazione indispensabile per la soluzione dei problemi idraulici del territorio. In primo luogo, le legazioni pontificie furono soppresse e furono create le province. Bologna, insieme a Ferrara e Ravenna divennero province.

La Sacra Congregazione delle Acque veniva sostituita dal Magistrato delle Acque che assumeva in proprio l'onere della costruzione e manutenzione dei fiumi e torrenti arginati. La provincia di Bologna veniva suddivisa in 6 circondari idraulici e precisamente:

  • Circondario - Cavamento Palata - fra il confine occidentale della provincia di Bologna ed il torrente Samoggia
  • Circondario - Dosolo - fra il torrente Samoggia ed il fiume Reno
  • Circondario - Riolo e Calcarata - fra il fiume Reno ed il Canale Navile
  • Circondario - Canale della Botte - fra il Canale Navile, il vecchio alveo dell'Idice
  • Circondario - Saiarino e area compresa fra Idice e Quaderna
  • Circondario - Garda e Menata, fra il Quaderna ed il Sillaro

In ogni circondario era istituito il Consorzio dei proprietari degli immobili che aveva il compito di manutenzione del reticolo idraulico minore e di riparto delle spese sostenute tra gli stessi proprietari. Ogni consorzio esprimeva una propria rappresentanza politica nella Delegazione.

Risultato
  • 4
(2 valutazioni)